Il Ladispoli ha dimostrato oggi di poter dire la sua in questa categoria. L’ansia, l’attesa per provare a fronteggiarsi con una formazione di pari grado era tanta, tantissima. Contro il Flaminia un ottimo banco di prova, contro una squadra allenata dall’ex calciatore della serie A Schenardi che ha rinforzato la sua rosa con l’arrivo di Cangi, ex Verona in serie B poche stagioni fa. La formazione viterbese ha infatti espresso di voler ambire nelle posizioni di centro-alta classifica ed il Ladispoli visto oggi al Sale dimostra di poter disputare sicuramente un buon campionato. Nel match odierno la formazione di Bosco ha pagato lo scotto della prima volta ma di sicuro il risultato non rispecchia l’andamento della partita, nella quale i tirrenici hanno giocato sempre a testa alta e per lunghi tratti impostando il gioco. L’eurogol di Lisari e la bomba di Cardella non sono bastati per superare il turno ma di certo concede alla comitiva tirrenica 3 settimane di lavoro prima del 13 Settembre data in cui, dovrebbe iniziare il campionato. Nel match di oggi non erano presenti Leone, Turco e Bertino, hanno giocato invece De Fato e Gallitano anche se ancora non al meglio della condizione. Pertanto c’è tempo di recuperare tutti a pieno regime. Da segnalare l’ottima prova di Cannizzo adattato a terzino destro, di Manzari in mezzo al campo, classe 00 che ha dimostrato grande personalità provando anche a calciare da fuori ed orchestrando tra le linee con La Rosa e Tollardo. Straordinario come sempre l’apporto di Cardella nelle fasi di non possesso e nelle conclusioni in porta, oggi davvero un trascinatore. Per il resto tutti hanno giocato un’ottima partita, quindi adesso lavoro e fiducia, perché , come detto questo Ladispoli c’è!