Grande determinazione e soprattutto grande cuore. Si riassume così la vittoria per 2 a 1 del Ladispoli contro il Paterno nel match di andata del primo turno di play-off nazionali validi per un posto in serie D. Una vittoria netta da parte degli uomini di Bosco, padroni del gioco fin dall’inizio e bravi a non demoralizzarsi dopo il pareggio subito. La luce l’accende Patrizio De Fato che inventa un gol meraviglioso dalla distanza, ma non è però l’unico protagonista di giornata in casa Ladispoli. Impossibile non nominare Antonello Bertino e Gabriele La Rosa che dopo una stagione al top continuano a sorprendere rendendosi autori di un’azione in contropiede che di fatto contribuisce a realizzare la rete del definitivo vantaggio siglata poi da Cardella. I padroni di casa nella seconda frazione hanno tentato di riaprire il confronto con Albertazzi che spiazza tutti con una punizione sotto l’incrocio dei pali. Mister Bosco abbandona il 4-2-3-1 e manda i suoi schierati in campo nel 4-3-3: Travaglini tra i pali, difesa a quattro con Leone e Lupo centrali, con Mastrodonato a sinistra e Salvato a destra. In mezzo al campo Manuele Sganga insieme a De Fato e Tollardo, davanti Bertino e Marvelli a supporto dell’unica punta Cardella. Decisiva una partenza ad alti livelli per Marvelli e compagni che già nei primi minuti vanno vicino alla rete del vantaggio: calcio d’angolo in mezzo di Bertino, arriva Salvato che stacca più in alto di tutti, ma trova un super Cattafesta che salva letteralmente i suoi. Un’altra occasione arriva quando Marvelli stoppa di testa e ci prova col sinistro dal limite dell’area con il pallone che viene bloccato sulla barriera, dalla mischia ha la meglio Bertino che si divora la rete del vantaggio sfiorando il palo. Il Ladispoli è avanti e al 20’ De Fato si inventa un gol spettacolare: Manuele Sganga dal limite serve un ottimo pallone a De Fato che non ci pensa due volte e infila sotto l’incrocio, lì dove Cattafesta non può nulla. Incontenibile la gioia del numero 10 rossoblu che sigla il suo secondo gol in stagione, sicuramente il più importante e va a festeggiare con i compagni sotto i quasi 400 tifosi ladispolani accorsi a sostenerli. Intorno alla mezz’ora il Paterno inizia a farsi vedere nella trequarti del Ladispoli con Lepre in due occasioni, nella prima con un tiro al volo non riesce a sorprendere Travaglini che sventa in due tempi, nella seconda ci prova dal vertice alto destro, Travaglini col pugno respinge in fallo laterale. Il pressing del Paterno continua anche al rientro dagli spogliatoi e nemmeno dieci minuti dopo riesce a ristabilire l’equilibrio: Albertazzi scocca  dai 30 metri un destro che va ad infilarsi sotto all’incrocio, con il portiere rossoblu che vola, ma non riesce a deviare il pallone. Nonostante il gol subito il Ladispoli c’è, e alla grande, e minuto dopo minuto si fa sempre più pericoloso, fino al 26’ quando parte un contropiede manovrato di rara bellezza: Bertino e La Rosa si superano, con il primo che si invola solitario lungo tutta la fascia e il secondo che crossa, per mandare in porta Cardella che solo davanti a Cattafesta non sbaglia. Standing ovation al “Corvi” con giocatori e tutta la panchina che corrono ad abbracciare il bomber rossoblu. Nel finale c’è tempo per vedere Bertino sprecare il terzo gol spedendo alto sopra la traversa, ma al momento del triplice fischio ci sono solo sorrisi in casa rossoblu.

1^ turno playoff Eccellenza – Andata

ASD Paterno: Cattafesta, Rinaldi, Di Stefano, Gaeta (1’st Franchi), Celli, Tabacco, Baraldi (39’st Falcone), Della Penna, Lepre, Albertazzi (27’st Di Giovanni), Giglio A disp: Cocuzzi, Iaboni, Scatena, Scurci All: Torti

US Ladispoli: Travaglini, Salvato, Mastrodonato, Lupo (41’st Gallitano), Tollardo, Leone, Marvelli (21’st La Rosa), Bertino (36’st A. Sganga), Cardella (46’st Pagliuca), De Fato, M. Sganga (44’st Rocchi) A disp: Agostini, Barone All: Bosco

Arbitro: Canci (Carrara) assistenti: Castro (Livorno) – Giuggioli (Grosseto)

Marcatori: 20’pt De Fato (L) – 7’st Albertazzi (P) – 26’st Cardella (L)

Ammoniti: 27’pt Gaeta (P) – 37’pt Della Penna (P) – 6’st Leone (L) – 41’st Lupo (L)

Espulsi: –

Min. recupero: 2-6