069949556 ladsrl@tiscali.it

Il tempo delle attese è terminato. Domani, il Ladispoli scenderà finalmente in campo per la prima giornata ufficiale stagionale della Juniores Nazionale 2019-2020, ovvero l’U19 di riferimento della Serie D. Un debutto non semplicissimo, visto che i rossoblù di Micheli dovranno affrontare già la prima trasferta, rendendo visita ad un Latina che evoca certamente bei ricordi (nella gara dello scorso anno all’Ex Fulgorcavi, i rossoblù sconfissero i pontini con il punteggio di 3-1, in virtù delle reti messe a segno da Cence, Quinti e Pallozzi Lavorante; di Choutil la rete dei nerazzurri, ndr), ma che ha vissuto già un cambio in panchina, ancor prima di iniziare la stagione, non senza polemiche a causa dell’addio di Vittorio Ciriello. Un match sicuramente tutto da vivere, ma da non sottovalutare, visto che si tratta dell’esordio in campionato e quindi sarà inevitabile dover fare i conti anche con le emozioni del caso.

Per quanto concerne le altre sfide in programma, in un girone ancora una volta interamente “Regionale”, i Campioni d’Italia dell’Aprilia, passati nelle mani del tecnico Chierico, debutteranno al “Martoni” di Monterosi, contro i biancorossi viterbesi che invece hanno deciso di confermare Sergio Oliva quale allenatore per la seconda stagione di fila. L’ex Ronciglione era subentrato a stagione in corso, nella passata stagione ed aveva ottenuto un discreto bottino di punti, seppur in ordine sparso. Sarà certamente interessante capire, soprattutto, l’impatto con la “nuova” pesante maglia da parte dei ragazzi delle Rondinelle, che in questo campionato porteranno cucito sul petto un tricolore davvero meritato. Inizia in trasferta anche il cammino di un’altra big della categoria, abituata a recitare un ruolo da protagonista in categoria, ovvero il Trastevere di Mazza; gli amaranto di Monteverde scenderanno in campo a Fregene, contro l’ex Sff (oggi  Atl. Fiuggi, che a livello giovanile manterrà attiva l’opzione “Paglialunga” come sede di gioco, ndr). Una sfida che nella passata stagione ha significato molto in fatto di primissime posizioni, valide per l’accesso ai playoff. Esordio casalingo per le due “debuttanti” in categoria, ovvero Pomezia e Tor Sapienza, che riceveranno rispettivamente la Vis Artena ed il Cassino. Se per i gialloverdi del Castelli si tratta di una vera e propria “prima assoluta”, la stessa cosa non si può dire per la formazione pometina, la cui ultima (trionfale, giacché coincisa con il ripescaggio in Serie C a fine campionato) volta in Serie D risale alla stagione 2009-2010. Chiudono il programma del primo turno, le sfide del “Madami” fra Flaminia ed Albalonga (sfida fra due tecnici made in Tor Tre Teste, come Fabio Tocci e Daniele Bramante) e quella del “Tintisona” di Paliano, fra l’Anagni e l’Ostia Mare.

 

Ufficio stampa Ac. Ladispoli