069949556 ladsrl@tiscali.it

LADISPOLI – Si torna finalmente in campo. Dopo una settimana di sosta, per via dell’impegno della Rappresentativa di Serie D nel prestigioso Torneo di Viareggio, il Ladispoli di Micheli scende sul terreno di gioco del “Tintisona” di Paliano, per affrontare l’Anagni. In palio c’è la possibilità di avvicinarsi alla metà della graduatoria, provando a terminare la stagione come la prima “delle altre”, ovvero del resto delle compagini che non hanno avuto modo di lottare per i primi cinque posti. I rossoblù tirrenici non giocano una partita ufficiale dalla vittoria interna sull’Anzio del 23 febbraio, complice la figura ben poco sportiva fatta dall’Artena sette giorni più tardi, che è culminata con il 3-0 a tavolino in favore dei tirrenici. D’altra parte, i biancorossi ciociari non hanno invece osservato il turno di riposo, dal momento che sabato scorso hanno ospitato la Flaminia nel recupero del match non disputato qualche settimana fa.

Fari sicuramente puntati sul “Trastevere Stadium”, dove la formazione di Mazza attenderà la capolista Aprilia, nel big match di giornata. I romani, che dalla loro parte hanno lo scontro diretto dell’andata, proveranno ad accorciare le distanze dalle prime due, anche approfittando della trasferta dell’Sff Atletico dell’ora di pranzo, in quel di Monterosi. Gara esterna apparentemente semplice (vista la classifica) per i civitonici della Flaminia che, pur orfani del proprio condottiero Fabio Tocci (squalificato), potranno sfruttare l’onda del momento più che positivo per ridurre magari ulteriormente la classifica. In caso di ko del Trastevere (cosa difficile ma non impossibile), i viterbesi potrebbero anche impossessarsi del terzo posto in classifica, in caso di successo a Pavona contro l’Albalonga del tecnico Coscia (tutt’ora a tutti gli effetti l’ultimo allenatore Campione d’Italia in carica per ciò che concerne le squadre laziali). Cercheranno di restare ancora agganciati al “treno buono” dei playoff sia il Latina (impegnato nella trasferta del “Montefiore” contro il fanalino di coda Lupa Roma) che il Cassino (al Salveti arriva l’Ostia Mare). Chiude il programma la sfida Artena-Anzio, con l’incognita (a questo punto) riguardante la presenza o meno in campo dei rossoverdi che, all’ultima giornata dovrebbero (condizionale è d’obbligo vista la mancata presentazione di Ladispoli) affrontare l’Sff Atletico nell’ultimo turno di campionato, con i tirrenici potenzialmente in corsa per la vittoria del girone.