069949556 ladsrl@tiscali.it

ANZIO: Rizzaro, Di Palma (35’st Nunnari), Ludovisi (1’st Di Magno), Sterpone, Giordani, Labate, Costanzo, Prandelli, Njie (25’st Vitale), Papa (1’st Santarelli), Florio (1’st Pirazzi). A disp: Trombetta, La Monaca, Rinaldi, Buongarzoni. All. Gaetano Greco

LADISPOLI: A. Salvato, Cannizzo (32’st Mastrodonato), G. Salvato, Lisari, Gallitano, Tollardo, De Fato, Manoni (16’st Sganga), Cardella (14’st Di Curzio), Bertino (20’st Di Grazia), Zucchi (14’st Del Signore). A disp: Travaglini, Antonangeli, Leone, Casavecchia. All. Carlo Cotroneo

ARBITRO: Di Giovanni di Caserta

ASSISTENTI: Chillemi di Barcellona Pozzo di Gotto e Selmi di Acireale

MARCATORI: 5’pt, 13’pt Manoni; 32’pt Zucchi; 44’pt Cardella; 33’st Di Curzio

NOTE: Spettatori 100 circa. Angoli: 5-1. Recupero: 2’pt; 0’st

ANZIO (RM) – Grande prestazione del Ladispoli di Carlo Cotroneo che supera agevolmente l’ostacolo Anzio, conquista una posizione di prestigio nell’ottica degli eventuali spareggi salvezza ed ora può guardare con ottimismo alla prossima, delicata e decisiva sfida interna di domenica contro l’Anagni, ultima giornata del campionato e crocevia importante per il prossimo futuro dei rossoblù. E’ inutile e perfino superfluo fare dei calcoli adesso su ciò che potrebbe accadere fra sette giorni. Ora è giusto godersi questa bellissima vittoria, poi da martedì si comincerà a pensare ai biancorossi ed alla battaglia sportiva degli ultimi 95° stagionali.

La formazione di Gaetano Greco oppone davvero poca resistenza e non sembra essere ostacolo insormontabile fin dalle prime battute di gara: il Ladispoli sblocca il punteggio già al primo affondo: Cardella difende un ottimo pallone in area dalla destra e serve un assist d’oro per Manoni, che anticipa Zucchi e mette alle spalle di Rizzaro (5′). La formazione ospite raddoppia dopo appena sei giri di lancette. Lancio in profondità per Cardella, che viene anticipato dal portiere in uscita; sulla respinta dell’estremo difensore, è ancora Manoni il più lesto di tutti ad arrivare sul pallone ed a realizzare un eurogoal, con un delizioso lob di destro: palla in rete a porta sguarnita e Ladispoli sul doppio vantaggio dopo neanche un quarto d’ora (13′). Rossoblù padroni del campo al Bruschini: al 18′ Cannizzo mette al centro per il solito Cardella, che vistosi chiuso per la conclusione a rete, serve palla a Bertino; destro a giro dal limite e palla di poco a lato. Fioccano le occasioni per il Ladispoli: due minuti più tardi è un’azione personale di De Fato che crea scompiglio nell’area portodanzese; palla a Cardella, la cui conclusione mancina (da fermo) chiama Rizzaro alla respinta con i pugni. Sugli sviluppi dell’azione, l’arbitro ferma tutto per l’offside degli avanti rossoblù, pronti a ribadire in rete. Ladispoli ancora ad un passo dal terzo goal al 23′: Manoni vede e serve sulla corsa Cardella sulla sinistra; l’attaccante si accentra, entra in area e di destro calcia verso la porta; Rizzaro si oppone con i piedi. La squadra padrona di casa prova a farsi vedere in avanti solo al 26′, quando un cross di Sterpone dalla destra trova Giordani libero di calciare in area: monumentale Alessio Salvato nel respingere la prima conclusione ravvicinata, ma soprattutto ad opporsi in corner sulla ribattuta, salvando così la propria porta ed il risultato per i suoi. Il tris rossoblù è rimandato e giunge al 32′: azione orchestrata da Manoni che sale palla al piede percorrendo l’intera tre quarti campo ladispolana in contropiede, servendo poi Bertino sull’out di sinistra. L’esterno giunge fino a fine corsa e mette al centro un pallone d’oro per Zucchi che, favorito anche dalla finta di De Fato, a tu per tu con Rizzaro non sbaglia, realizzando di piatto sinistro la rete che vale il 3-0 con cui il Ladispoli archivia la pratica Anzio. A chiudere il racconto di questo primo tempo, restano un paio di occasioni per Cardella (per lui anche un palo con un tiro leggermente toccato dal numero uno di casa), che solo al 44′ trova finalmente gioia personale con un diagonale letale su assist di un Zucchi davvero ispirato, sul quale Rizzaro davvero non può far nulla. Il primo tempo è, dunque, già una sentenza: si va infatti al riposo sul 4-0 in favore del Ladispoli.

Girandola di cambi nella ripresa e poco altro, con il Ladispoli in controllo e l’Anzio che non riesce ad impensierire il giovane portiere ospite Salvato. C’è invece spazio, nel finale, per la rete che fissa il risultato sul 5-0 in favore dei ragazzi di Cotroneo, realizzata da Di Curzio in due tempi (33′), su assist dell’altro neo entrato Del Signore. Anche l’ex Avezzano ed Artena, quindi, nel tabellino dei marcatori di questa sfida. Il Ladispoli quindi ora si giocherà tutto nell’ultima sfida casalinga di domenica alle 15, contro l’Anagni, con un’occhio puntato anche e soprattutto all’Anco Marzio di Ostia, dove la formazione biancoviola ospiterà il Monterosi.