069949556 ladsrl@tiscali.it

Un Ladispoli “rivisto e corretto” a causa delle squalifiche, esce sconfitto per 3-1 da Via Vitellia in Roma (zona Monteverde), contro il Trastevere, ma lo fa a testa alta. Nonostante mancassero pedine titolari importanti, la squadra di Cotroneo (che insieme a Zannini tornerà in panchina in occasione della trasferta al “Montefiore” di R. Priora fra due domeniche, ndr) ha giocato una buona gara nel secondo tempo, mentre nel primo ha sofferto un pò la mancanza del proprio bomber di riferimento, ovvero Federico Cardella. La formazione di Perrotti segna il terzo goal in pieno recupero, ma il Ladispoli esce a testa alta dal confronto. Romani al secondo posto a quota 59 punti, mentre i tirrenici restano fermi al terz’ultimo con 28 lunghezze.

Continua il momento magico della capolista Lanusei: la formazione di Gardini supera il Latte Dolce nello scontro diretto del “Vanni Sanna” e rafforza il primato, costringendo i sassaresi a scivolare al quarto posto (terzo, se si considera l’ex aequo della seconda piazza). A pari punti con gli amaranto di Monteverde resta l’Avellino, che si sbarazza del Castiadas con un secco 4-0 a Muravera, che lascia i sarrabesi in piena zona playout a quota 29 punti, ma ancora è tutto in gioco. Respira aria da podio anche il Monterosi, che resta a quattro punti dalla coppia al secondo posto ed a 11 lunghezze dal vertice, ma vince per 3-1 la sfida contro l’Sff Atletico dell’ex tecnico della Flaminia Vigna. Tirrenici che rimangono invece a centro classifica a quota 42 punti. Riprendono quota in classifica anche Aprilia (al secondo successo consecutivo del triumvirato in panchina e secondo match con la porta inviolata, ndr) ed Albalonga (al terzo risultato utile consecutivo con due vittorie inframmezzate da un pareggio), mentre il Cassino è alla terza vittoria di fila. La Vis Artena “passeggia” su ciò che resta dell’Anzio, letteralmente asfaltato con un perentorio 5-0 in quel di Colleferro; punti pesantissimi, infine, li raccolgono Budoni (5-2 al Latina a Siniscola) e soprattutto L. Roma (4-1 nello scontro diretto con la Torres, nel quale succede davvero di tutto con due rigori parati dal portiere torresino Cancelli), che si porta a -7 dal terz’ultimo posto occupato dal Ladispoli e quindi dalla possibilità di agganciare il treno playout.