Le due formazioni si dividono la posta in palio; un punto che serve a muovere la classifica. Prima convocazione fra i grandi per Galluzzo

LADISPOLI: A. Salvato, Cannizzo (10’st Mastrodonato), G. Salvato, Lisari, Gallitano, Casavecchia, Bertino (25’st Manoni), Tollardo, Cardella (49’st Di Grazia), De Fato (28’st Pagliuca), Del Signore (16’st Manzari). A disp: Travaglini, Giancecchi, Galluzzo, Di Curzio. All. Carlo Cotroneo

SFF ATLETICO: Galantini, Di Emma, Pompei, Colacicchi (28’st Monti), Sevieri, Gagliardini, Nanni, Santarelli (1’st Papaserio), Tornatore (20’st Tortolano), Rizzi (6’st Cotani), D’Andrea (36’st Neri). A disp: Macci, Campanella, Formilli Fendi, Donnarumma. All. Raffaele Scudieri

ARBITRO: Mirabella di Napoli

ASSISTENTI: Portella e Castiglione di Frattamaggiore

MARCATORI: 12’pt Cardella (L); 30’pt Tornatore (S)

NOTE: Spettatori 300 circa. Espulso: Gallitano (L) al 44’st, per gioco scorretto. Ammoniti: Gagliardini, Colacicchi, Rizzi, Santarelli, Casavecchia, Bertino, Cannizzo, Tollardo, Cotani. Angoli: 4-3. Recupero: 1’pt; 5’st

LADISPOLI – Nulla di fatto nel derby tirrenico: Ladispoli ed Sff Atletico si dividono in fatti la posta in palio, pareggiando per 1-1 al “Sale”. Qualche problema di formazione per il gruppo rossoblù: squalificato Leone, indisponibili Zucchi, Sganga e Maroncelli, il tecnico Cotroneo decide per la convocazione (prima in assoluto con la serie D) di Federico Galluzzo, giovane fantasista classe 2000, appartenente alla formazione Juniores.

Padroni di casa subito pericolosi in avvio di match, quando da una percussione di De Fato dalla destra, nasce l’azione che porta alla conclusione di Bertino nel cuore dell’area; Galantini si salva con la complicità della propria retroguardia (2′). La rete che sblocca il punteggio non tarda ad arrivare: bastano infatti appena dieci giri di lancette per il sorpasso rossoblù: l’assist vincente è ancora una volta dell’ex Flaminia, ma questa volta la conclusione porta la firma prestigiosa di Cardella, che realizza così il suo 12mo goal stagionale, con l’aiuto della traversa. Subìta la rete, la formazione di Scudieri inizia a premere alla ricerca del pari; Santarelli chiama Salvato alla non facile deviazione in corner al 28′. Sugli sviluppi del calcio d’angolo susseguente, Tornatore di testa realizza il pareggio in mischia. Il Ladispoli costruisce la più ghiotta delle palle goal al 36′: assist di Del Signore per De Fato (decisamente ispirato in questa occasione) ci prova Del Signore, ma la conclusione dell’ex Bitonto viene deviata in calcio d’angolo da Colacicchi. Si va così al riposo sul parziale di 1-1 al “Sale”.

Per quanto concerne invece la ripresa, da segnalare un calcio piazzato di Cardella al 30′, con palla di poco oltre il montante trasversale della porta difesa dall’ex Frosinone Primavera (scuola Perconti e Savio) Galantini. In pieno recupero, infine, è bravissimo Salvato a respingere la conclusione a botta sicura tentata da Tortolano con il mancino. Ancora una volta il giovanissimo estremo difensore rossoblù salva il risultato dei suoi compagni. Non c’è spazio per le recriminazioni, da domani c’è già da pensare alla trasferta in terra di Sardegna: mercoledì al campo “Lixius” ad attendere la squadra di Cotroneo ci sarà la rivelazione Lanusei, poi domenica si torna in campo al “Sale”, contro la Flaminia. Per fortuna, la classifica non è cambiata molto nella zona che interessa i colori rossoblù e quindi tutto è ancora in gioco, anche se il campionato è ancora lunghissimo e bisogna prestare molta attenzione, senza guardare troppo la classifica.

45 LANUSEI

43 LATTE DOLCE

42 TRASTEVERE

40 AVELLINO

37 ALBALONGA, MONTEROSI

36 CASSINO

35 SFF ATLETICO

34 APRILIA

29 ARTENA

28 LATINA

23 FLAMINIA

22 BUDONI, OSTIA MARE, LADISPOLI, ANAGNI

21 TORRES

17 CASTIADAS

14 L. ROMA (-2)

9 ANZIO