069949556 ladsrl@tiscali.it

Come oramai tradizione, il lunedì è il giorno dei commenti riguardanti il Settore Govanile e la Juniores. Espletata la formalità dei più grandi, passiamo ora a raccontare ciò che è accaduto nelle categorie dei più piccoli.

Partiamo, naturalmente, dal primo anno di agonistica (2005, Provinciale ed Elite). Non sbaglia un colpo la squadra di Pompei: liquidata la Spes Artiglio con un sonoro 5-0 in casa, il Ladispoli prosegue nella sua rincorsa al vertice; terzo posto a braccetto con il Tor di Quinto (8-0 al Certosa, ndr), ma si assottiglia il distacco dalle due professioniste (ora il nuovo distacco è di soli due punti): la Lazio si vede rinviato il proprio match esterno sul campo del Montespaccato, mentre la Roma fa solo 0-0 in casa con il F. Meravigliosa. I giallorossi agganciano momentaneamente i cugini in vetta, ma questi naturalmente hanno una gara in meno. Nulla di rilevante nelle altre gare in programma. Passiamo ora a descrivere gli eventi della categoria Elite. I giovani di Ferrari conquistano una bella vittoria ai danni della Perconti (a firma Vaccargiu), agganciano nuovamente la Lodigiani (fermata a S. Giovanni dalla Romulea; vittoria giallorossa per 2-1, ndr) e confermano un sesto posto, che non varrà più nulla o quasi per la rincorsa ai playoff, ma che certifica il buonissimo lavoro fatto dal tecnico Campione Regionale Elite con i ’97, in previsione del prossimo campionato Giovanissimi. Vincono tutte le pretendenti alle fasi finali e dunque nulla cambia nelle posizioni di vertice. Savio scavalcato dall’Ostia Mare al quarto posto, in virttù della sonora sconfitta (5-0) dei bleus al “Villa dei Massimi” e della contemporanea vittoria biancoviola (6-1) ai danni della Viterbese.

Passiamo ora a parlare del secondo anno Giovanissimi, ovvero quel torneo che vede impegnati i nostri 2004, anche in questo caso Provinciali ed Elite. Per quanto riguarda i primi, il campionato riprenderà il prossimo 10 febbraio. La squadra di Dolente, invece, rimedia un ko preventivabile a Via del Baiardo, contro il Tor di Quinto: con la formazione romana finisce 2-0 ed i padroni di casa tornano in piena corsa per le finali; perde infatti il Trastevere (1-0 esterno sul campo dell’Sff Atletico), mentre l’Accademia batte 4-2 il Certosa. Situazione ora poco gratificante per i rossoblù, che dovranno vincere la prossima gara per far tornare il sereno nella propria classifica. Ma c’è tutto il tempo per riprendersi.

Saliamo ulteriormente di grado, arrivando fino a concludere il nostro peregrinare fra il settore giovanile, parlando delle due categorie Allievi. Partiamo, in ordine cronologico dai 2003 (che giocano di sabato). Non serve a moltissimo il risultato finale, ma il pareggio ottenuto dai ragazzi di Civero ha senza dubbio un valore importante dal punto di vista del peso specifico: l’1-1 maturato al sale, infatti è stato ottenuto contro un’avversaria tutt’altro che morbida e semplice da affrontare come il Savio, capolista del raggruppamento. Di questo risultato ne approfitta la T. T. Teste, che maramaldeggia a Fregene contro l’Sff Atletico (4-0 il finale) e torna così in vetta appaiando proprio la formazione di Via Norma. Resta a stretto contatto l’Aurelio di Costantini, bravo a piegare di misura le resistenze del Tor Sapienza. In coda, brutta sconfitta dell’Ottavia nello scontro diretto con lo Sporting Tanas nel derby. Finiamo il nostro racconto esaltando la bellissima prova fornita dai ragazzi 2002 sul campo di Via degli Alberini. Una vittoria ottenuta con grande carattere, fortemente voluta e cercata e perciò dal profondo significato.

Naturalmente non bisogna adagiarsi sugli allori; c’è ancora tanta strada da percorrere, ma il cambio di marcia è stato importante in queste ultime giornate e tutto può ancora succedere, anche se potrebbe essere dannoso guardare la classifica. Il cuore rossoblù alla fine, però, trionfa e questi ragazzi vanno applauditi per ciò che stanno facendo. Dietro alla formazione di Micheli viaggiano con il freno a mano tirato (e questo è un bene), mentre quelle davanti sembrano andare avanti assai adagio, quindi i margini per crescere ancora e rosicchiare ulteriori posizioni di classifica ci sono tutti. Per quanto riguarda la lotta playoff, è fondamentale il successo ottenuto dall’Sff Atletico nello scontro diretto con il Tor di Quinto: i tirrenici infatti scavalcano la formazione romana di Via del Baiardo, issandosi al secondo posto e guadagnano anche sulla capolista T. T. Teste, fermata sul pari a Monteverde. Atletico 2000 e Romulea, infine, escono entrambe vittoriose dai rispettivi impegni e tornano prepotentemente in corsa per “un posto al sole”.