069949556 ladsrl@tiscali.it

In una settimana in cui a scendere in campo è stato soltanto il Settore Giovanile rossoblù, complice il Torneo di Viareggio, andiamo a sviscerare i contenuti del week end appena trascorso.

Cominciamo dai Giovanissimi (U14) Fascia B, Provinciali ed Elite. Per quanto concerne la formazione di Pompei, va sottolineato che il lavoro “in prospettiva” prosegue e che i ragazzi arrivano da un sonoro 7-0 ai danni del Castello, che conferma il Ladispoli al quarto posto in graduatoria, visti i contemporanei successi di Roma (che esagera ai danni del Selva Academy Pomezia, battuto addirittura 22-0!), Lazio e Tor di Quinto. In questo raggruppamento, si registra in questo turno lo stop del S. P. Ostiense e quello ben più clamoroso della “big” Savio, battuta per 3-2 dalla Sport City Roma. Prosegue quindi il lavoro dei giovani di questo raggruppamento e campionato, esattamente come quello dei ragazzi di Ferrari, nel più probante (soprattutto a livello di classifica reale) torneo Elite: i tirrenici del “Sale” si aggiudicano di misura il derby con la Leocon e riconquistano la settima posizione; il G. Monteverde deve recuperare delle gare e quindi è praticamente impossibile raggiungere il sogno playoff, ma certamente il lavoro svolto non è assolutamente da gettare alle ortiche, anzi. Il gruppo dei 2005 avrà sicuramente delle ottime basi da cui ripartire nel prossimo torneo Giovanissimi. Campionato stradominato dalla Lazio che, con una gara da recuperare, mantiene il +10 nei confronti dell’Urbetevere e prenota ufficiosamente la semifinale da giocare in casa, con due risultati utili su tre a disposizione per centrare la finale per il titolo di categoria. Nella rincorsa “ad un posto al sole”, frenata del Savio che non va oltre l’1-1 a Via della Pisana contro i canarini, rischiando di sprofondare a -11 dal terzo posto a sei turni dalla fine. In coda, sempre a rischio playout la Romulea, mentre Viterbese ed Aurelio si contendono la retrocessione diretta nei Regionali B.

Passiamo ora ai Giovanissimi 2004, anche in questo caso Elite e Provinciali. Nulla di nuovo sul fronte Provinciale, verrebbe da dire. In effetti, non cambia la classifica, eccezion fatta per il fatto che le formazioni di testa aggiornano con altri tre punti il proprio bottino in graduatoria. Due soli i pareggi ed una vittoria esterna nel computo totale della giornata. Boreale e Ladispoli continuano a navigare a vele spiegate, con la Sport City Roma che segue a quota 28. Passiamo ad analizzare la situazione nell’Elite, dove i ragazzi di Dolente conquistano un’altra importantissima vittoria nel derby di Civitavecchia: 3-1 il finale per i rossoblù, che proseguono la propria risalita e che ora si portano a 13 lunghezze dal sogno playoff. Non è ancora precluso nulla malgrado non dipenda dai ragazzi guidati dal Dg tirrenico e nonostante non si tratti di impresa semplicissima, ma il Ladispoli ci proverà fino in fondo. La Perconti rosicchia due punti alla capolista, fermata sul pari al “Trastevere Stadium”, mentre sembra che per il terzo posto sia lotta a due, fra lo stesso Trastevere e l’Accademia, con il Tor di Quinto scivolato a -7 dal gradino più basso del podio.

Chiudiamo il nostro peregrinare nei meandri del Settore Giovanile, con le due categorie Allievi. Partiamo dai 2003 di Civero, che espugnano il campo di Via dei Ruderi di Torrenova, sede del Giardinetti e si issano al quinto posto in classifica, sempre a braccetto con il Campus Eur, vittorioso all’inglese al “Tobia” contro lo Sporting Tanas. Fa bene a crederci il tecnico, anche perché a sei turni dalla fine il -10 di ritardo nei confronti del Sansa è davvero poca cosa; i ragazzi devono crederci fino alla fine, così come ci crede l’Aurelio di Costantini, tornato ad una sola lunghezza dal terzo posto, in virtù del 3-2 ai danni dell’Ottavia. Per quanto riguarda le posizioni di vertice, il Savio probabilmente cede definitivamente il passo alla T. T. Teste perdendo anche lo scontro diretto e scivolando a -7 dalla capolista. Nelle retrovie, fondamentale successo del Tor Sapienza (3-2) ai danni del Montespaccato. Passando, infine, ai 2002 va detto che alla vigilia, probabilmente ci si sarebbe aspettati un ko a Via Candiani, ma che forse il passivo è fin troppo pesante per i ragazzi di Micheli. La T. T. Teste certifica il proprio dominio in questa categoria, mettendo una seria ipoteca sul passaggio diretto alle semifinali della categoria di cui la formazione prenestina è detentrice del titolo regionale, grazie al successo ottenuto lo scorso anno nella finale con la Vigor Perconti. Mlagrado il ko, però, la situazione in classifica resta ottimale per i rossoblù tirrenici, visto che nessuna delle rivali ottiene punti, ad eccezione dell’Aurelio di Costantini che supera per 1-0 l’Ottavia nel derby salvezza. Il Tor di Quinto perde una ghiotta opportunità di agganciare la zona playoff, in seguito allo 0-0 interno con il Trastevere, ma comunque è ancora tutto in gioco sia in testa che in coda. Pareggio ad occhiali anche al “Roma”, dove la Romulea non va oltre lo 0-0 contro l’Atletico 2000 nello scontro diretto playoff.