069949556 ladsrl@tiscali.it

Come oramai consuetudine, analizziamo quanto accaduto nel week end, per quanto concerne il Settore Giovanile rossoblù.

Partiamo ovviamente dai Giovanissimi Fascia B, Provinciali ed Elite. Scottante sconfitta quella patita dai ragazzi di Pompei, che vengono battuti con un sonoro 4-0 in trasferta, sull’ostico terreno di gioco del Tor di Quinto. Va bene che è un campionato senza secondi fini, ma solo di preparazione per l’anno successivo (dal momento che le squadre che vi partecipano, o comunque le maggiori protagoniste, hanno già la categoria Elite), però non piace mai uscire sconfitti e il poker inflitto dai romani è davvero pesante da digerire. Quello di questo fine settimana è stato un turno con molti scontri diretti importanti: il derby fra professioniste, ad esempio, se lo aggiudica la Roma per 2-1, mentre il S. P. Ostiense accorcia nei confronti del Ladispoli, battendo per 3-1 la Sport City Roma. Fra le big del panorama calcistico regionale spicca il confronto Savio-Certosa, vinto di misura in trasferta dai neroverdi. Passiamo ora ad analizzare la massima espressione della categoria, ovvero l’Elite rappresentata dai ragazzi di Ferrari, usciti dal campo dell’Accademia Roma con un pari, tanti rimpianti e molta amarezza. A questo punto, con sette giornate ancora da disputare (anche se la terza deve recuperarne una) il Ladispoli non ha più la possibilità di raggiungere il podio; è dunque arrivata la matematica certezza, ma il lavoro svolto dal tecnico è comunque di prim’ordine e rappresenterà un bagaglio tecnico che questi ragazzi si potranno portare con sè nelle stagioni che seguiranno. Per quanto concerne il resto del programma, rinviata la gara della capolista contro il G. Monteverde (che quindi deve recuperare, a questo punto, due gare), ne approfitta l’Urbetevere che batte la Leocon e guadagna tre punti sul primo e terzo posto. Savio sempre al quarto posto, mentre due sono i pareggi a reti bianche (Giardinetti-Ostia Mare ed Ottavia-Romulea).

Passiamo a dare uno sguardo alle categorie Giovanissimi, anche in questo caso Provinciali ed Elite. Per quanto riguarda i 2004 allenati da Capozzi, la giornata ha portato in dote il bel successo esterno ottenuto sul campo del Certosa caro al Dg Marco Belli, battuto per 4-2 dai tirrenici. Si conferma prima la Boreale, grazie alla vittoria con egual punteggio ai danni della Sport City Roma, che rimane al terzo posto anche se avvicinata dalla Spes Artiglio corsara (5-1) sul campo della Vis Aurelia. Anche in questo caso, la classifica per il Ladispoli conta relativamente, ma è comunque importante a livello morale e del blasone. Ancora una volta si tratta di tutto lavoro fatto in prospettiva e i risultati sono sicuramente preziosi. Proseguiamo il nostro incedere nei meandri del Settore Giovanile, parlando ora del gruppo Elite, guidato da Dolente. Grande partita quella dei rossoblù, che impongono il pari alla quotatissima Perconti. I blaugrana, dal canto loro, perdono una ghiottissima opportunità per restare agganciati alla lanciatissima Urbetevere, ora a +8 e con gli scontri diretti a favore. Al terzo posto, prendono un leggero vantaggio Accademia e Trastevere, entrambe vittoriose nei rispettivi confronti. Frena invece il Tor di Qunto, fermato sul pareggio dall’Ottavia di Lorenzetti e scivolato a -5. In coda, S. P. Ostiense quasi condannato, dopo la sconfitta sonora per 4-0 patita sul campo della Spes Artiglio.

Chiudiamo il nostro percorso, parlando delle due categorie Allievi. Partiamo dai 2003, che non vanno oltre lo 0-0 a Soriano, contro la Viterbese. Diventano 13 le lunghezze da recuperare al Sansa, che non sembra voler mollare di un centimetro. Vincono tutte le prime, mentre nella zona calda, Ottavia ed Sff Atletico guadagnano punti su Tor Sapienza e Montespaccato. Continua a stupire la formazione di Micheli, ovvero i 2002 impegnati negli Allievi Elite. Altra importantissima vittoria (la settima della nuova gestione, a fronte di un solo pari ed una sconfitta) e classifica che ora sorride. Le prossime tre gare sono difficilissime, ma questa squadra ha dimostrato di potersela giocare con chiunque. Delle rivali all’obiettivo salvezza, fa punti soltanto il Montespaccato (3-1 all’Aurelio nel derby), mentre il Civitavecchia è già con un piede e mezzo nei Regionali B.  Per quanto riguarda le zone alte, invece, resta lievemente defilata la Romulea (comunque a tre lunghezze dal terzo posto), ma ovviamente è ancora tutto in gioco.