Consegnata agli archivi l’8a giornata nei campionati regionali di Settore Giovanile, cerchiamo di fare il punto su quanto accaduto nelle quattro categorie che vedono impegnate le nostre formazioni, ovvero i cosiddetti “Fascia B” (che giocano le proprie gare al sabato pomeriggio, ndr) e i due tornei principali, che usando la vecchia denominazione, vengono definiti “Eccellenza”. Da quest’anno le denominazioni sono state modificate, probabilmente al fine di uniformare un pò tutto il panorama calcistico giovanile, evitando disparità a livello di nome fra i tornei nazionali e quelli dilettantistici.

Andiamo per ordine di età. Analizziamo quindi per primi i più piccolini, ovvero  i vecchi Giovanissimi Fascia B, oggi definiti U14: I ragazzi impegnati nel torneo Provinciale, allenati da Alessandro Capozzi ed inseriti nel girone G, riescono a frenare il Tor di Quinto nel match casalingo di questo turno: dopo le due vittorie nelle precedenti tre giornate (unico neo il ko interno con la Roma), muovono ancora la classifica, seppur con un risultato “ad occhiali”, posizionandosi al 7mo posto (il 5° se si considerano gli ex aequo al secondo ed al terzo gradino del podio, ndr). Guardando agli altri risultati, la Lazio supera anche la Roma nel derby e prosegue la propria marcia in vetta; nessun risultato particolarmente rilevante, invece, nelle altre gare in programma. Altro pari di giornata, sempre a reti bianche, questa volta per il gruppo “Elite” di Alberto Ferrari, che non riesce a scardinare il muro eretto dall’Accademia Roma e deve perciò accontentarsi di un solo punticino, utile comunque a conservare una buona posizione di classifica, in quella che si usa definire “colonna di sinistra” di una graduatoria comandata come sempre dall’Urbetevere a punteggio pieno; si ferma invece la Lazio, reduce dall’1-1 esterno maturato al “Villa dei Massimi”, contro il G. Monteverde. L’Ostia Mare si porta a due lunghezze dalla terza piazza, in virtù del successo di misura ai danni del Giardinetti; fa infine sensazione vedere alcune super potenze del nostro calcio regionale (Romulea, Vigor Perconti ed Accademia stessa) restare ancora decisamente attardate in classifica.

Proseguendo con la nostra analisi, restando sempre nell’ambito delle gare disputate il sabato pomeriggio, passiamo ora a dare uno sguardo alla categoria Allievi. I nostri 2003, dopo tre pareggi consecutivi, tornano al successo superando per 4-3 la Viterbese e sistemandosi all’8° posto (6° per gli ex aequo), grazie alla doppietta di De Mutilis, a cui si aggiungono i sigilli di Deiana e Liberati. Per i cimini a segno Ferramisco, De Faveri e Spolverini. La zona playoff torna così a sole quattro lunghezze, quelle che separano i tirrenici dalla T. T. Teste, che accorcia sull’Accademia, fermata a domicilio per mano del Savio. I rossoblu ritrovano quindi il feeling con i tre punti, ma al contempo allungano la striscia positiva, giunta ora a 5 risultati utili consecutivi.

Chiudiamo infine con le gare della domenica, che vedono scendere in campo i nostri 2004 (Giovanissimi Elite) ed i 2002 (Allievi). Preventivabile (almeno sulla carta) alla vigilia la sconfitta dell’U15 di Claudio Dolente sul campo del Vigor Sporting Center: contro i padroni di casa della Perconti finisce addirittura 4-0 (reti blaugrana messe a segno da La Matina, Ciuferri, Cigna e Luciani). Passivo forse fin troppo pesante per i nostri ragazzi, che proveranno a ripartire già dalla prossima sfida interna, nel derby-salvezza contro il Civitavecchia. Fra gli altri risultati, spicca l’incredibile pareggio interno del Tor di Quinto, fermato sull’1-1 dall’Ottavia. Dietro ad Urbetevere e Perconti, è gran bagarre per il terzo posto che vale i playoff, con ben sette formazioni racchiuse in appena tre punti. Va decisamente meno bene ai ’02, artefici di un’inizio di stagione da dimenticare fin qui. Domenica a Via di Settebagni, contro l’Accademia, è arrivata la 7ma sconfitta in otto giornate disputate. Penultimo posto in classifica davanti al Civitavecchia, ma con possibilità di risalire. Il calendario tuttavia non aiuta: T. T. Teste e Tor di Quinto nelle prossime due giornate non sembrano assolutamente rivali facili in questo momento della stagione, ma il campionato è ancora lunghissimo e tutto può ancora succedere.